:: news letter .. maggio-giugno 2013

EVENTI SCIENTIFICI

(A)PROGETTO PIANETI EXTRASOLARI
Il progetto APACHE ha proseguito costantemente le sue osservazioni, anche se sono state condizionate piuttosto pesantemente dal maltempo.

Nel mese di maggio i ricercatori M. Damasso e P. Giacobbe si sono recati all'isola de La Palma presso l'Osservatorio Astronomico del Roque de los Muchachos per fare osservazioni con lo spettrografo HARPS-N al Telescopio Nazionale Galileo (TNG). Le osservazioni sono state condotte nell'ambito del Progetto Nazionale GAPS, il programma osservativo più ambizioso dedicato ai pianeti extrasolari che è stato organizzato dalla comunità astronomica italiana. Alcune stelle nane rosse osservate in OAVdA nell'ambito del progetto APACHE sono osservate anche con HARPS-N, strumento ad altissima precisione con il quale si cercano variazioni periodiche nelle velocità radiali delle stelle analizzate. Una di queste nane rosse è stata monitorata per circa un mese in OAVdA anche con il telescopio principale da 81cm, in quanto dai dati ottenuti al TNG traspare un comportamento molto significativo che meritava ulteriore ricerche. L'utilizzo del telescopio principale del nostro Osservatorio ha permesso di ottenere dei dati fotometrici ad alta cadenza temporale e ad alto rapporto segnale-rumore, necessari in primo luogo per monitorare l'attività della stella e per aiutare nell'interpretazione dei dati di velocità radiale.


(B) PROGETTO ASTEROIDI
Nel mese di maggio sono stati scritti e spediti gli articoli per i proceedings del congresso di Bormio del 4-8 febbraio scorso (la deadline era il 31 maggio), a cui l'OAVdA aveva partecipato. I proceedings saranno pubblicati sui Supplementi delle Memorie della Società Astronomica Italiana, in formato elettronico on-line. I due articoli sono: "The spin rate distribution of Jupiter Trojans", in collaborazione con S. Mottola (DLR-Berliano) e Mario Di Martino (OATo) e "New phase-magnitude curves for six Main Belt asteroids, fit of different photometric systems and calibration of the albedo - photometry relation", in collaborazione con S. Caminiti (Università di Pavia) e A. Cellino (OATo).
Nel mese di giugno sono riprese le attività della Gaia FUN-SSO, la rete di osservatori al suolo, coordinata dall'Osservatorio di Parigi, dedicata al follow-up dei NEO che saranno scoperti dalla Missione Gaia dell'ESA, che sarà lanciata a fine ottobre 2013. L'OAVdA è una stazione di questa rete. Le osservazioni astrometriche si sono concentrate sul NEA 2002 GT, oggetto di una prossima missione spaziale.
Nel mese di giugno è stato scritto un articolo sulle osservazioni fotometriche degli asteroidi dal titolo "Asteroids lightcurves at OAVdA:
2012 June – 2013 March", che riporta i risultati delle osservazioni condotte dal giugno 2012 al marzo 2013. L'articolo verrà inviato al Minor Planet Bulletin.


(C) PROGETTO NUCLEI GALATTICI ATTIVI
Nelle notti del 10 e dell’11 maggio, per la precisione dalle 02.30 alle 5.00, il ricercatore Paolo Calcidese ha effettuato delle osservazioni in contemporanea con il telescopio “MAGIC” (Major Atmospheric Gamma-ray Imaging Cherenkov Telescope), il più grande telescopio Gamma al mondo - costruito ed operato da un consorzio di scienziati in prevalenza italiani, tedeschi e spagnoli, nell'Osservatorio del Roque de Los Muchachos a La Palma nelle Isole Canarie - per studiare un Blazar, nell’ambito di una collaborazione con la ricercatrice Claudia Raiteri dell’Istituto di Radioastronomia INAF di Bologna, presso cui sta svolgendo una tesi di post dottorato con un progetto di ricerca dal titolo “Studio Multifrequenza delle proprietà nucleari di BI Lac deboli”.

 

PARTECIPAZIONE AI CONGRESSI

Da giovedì 27 a venerdì 28 giugno I ricercatori Matteo Soldi e Andrea Bernagozzi hanno partecipato al XI Convegno Nazionale sulla Comunicazione della Scienza a Trieste, organizzato dal gruppo ICS della SISSA in collaborazione con la Fondazione IDIS - Città della Scienza di Napoli. Al convegno la Fondazione HA PARTECIPATO con due interventi. Il primo è "Una valigia spaziale, app ludico-didattica sul Sistema Solare per bambini dai 6 ai 10 anni", autori Elena Baldini, Andrea Bernagozzi, Paolo Calcidese, Salvatore Santaniello, inserito nella sessione "Racconti non convenzionali di scienza. Tra teatro, conferenze ludiche e storytelling crossmediale", programmata per giovedì 27/6/2013 ore 14.00-16.15. Il secondo è "La sfida di UNICAMearth per l'insegnamento delle Scienze della Terra", autori Barbara Scapellato, Susanna Occhipinti, Maddalena Macario, Lorenzo Lancellotti, Pierluigi Stroppa, Annalisa Boniello, Andrea E. Bernagozzi, Giulia Realdon, Chiara Invernizzi, Eleonora Paris, inserito nella sessione "La ricerca si fa in classe. Metodologie partecipative sulla scienza nel percorso di studenti e docenti", programmata per giovedì 27/6/2013 ore 16.30-18.00.
Gli abstract sono stati accettati dopo peer review e sono presenti negli atti del convegno, già pubblicati.

 

STAGE E TESI DI LAUREA

Il 22/6/2013 ha concluso il tirocinio presso l’OAVda lo studente Henry Vilbrant, iscritto al 3° anno del corso di laurea in Ingegneria Meccatronica presso il Politecnico di Torino. Il tirocinio era iniziato il 22/4/20123 ed ha previsto 240 ore di attività durante le quali lo studente si è occupato della rimessa in efficienza di un telescopio Ritchey-Chrétien da 40 cm f/8 movimentato con tecnologia C-RIO e software di controllo scritto in LabView. Grazie ad una modifica del software di controllo elaborata durante lo stage è stato possibile ottenere l'allineamento polare dello strumento a 3 stelle e la correzione di bug minori del software di puntamento. Il tutor accademico di Henry è il Prof. Maurizio Rebaudengo, mentre il tutor aziendale è il dott. Albino Carbognani. Il tirocinio è stato possibile grazie alla stipula di una convenzione tra la Fondazione C. Fillietroz e il Politecnico di Torino.

Dal 24 giugno al 26 luglio e dal 1° al 31 luglio svolgeranno uno stage presso l’OAVdA rispettivamente lo studente Simone Rosina, che ha frequentato il 4^ anno presso il Liceo Scientifico dell’Istituzione scolastica Binel Viglino di Pont-Saint-Martin e il coetaneo Giacomo Petrillo, del Liceo statale classico-scientifico “Ariosto-Spallanzani” di Reggio Emilia. Durante questo periodo gli studenti avranno modo di svolgere una tesina di ricerca a carattere astronomico riguardante il follow-up dei NEO (Near Earth Object), sotto la supervisione del dott. Albino Carbognani, ricercatore responsabile del Progetto Asteroidi dell'OAVdA.

 

EVENTI ISTITUZIONALI


Giovedì 27 giugno terza riunione del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Fillietroz per il 2013. Questa è stata anche la riunione d’insediamento del nuovo Consiglio di Amministrazione, nominato il 21 giugno con deliberazione n° 1106 dalla Giunta regionale, e che resterà in carica per cinque anni. Il nuovo Consiglio è così composto:
- Sigg Roberto Benvenuto e Ruggero Montesano, nominati dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta
- Sig. Roberto Crétier – nominato dalla Comunità Montanan M. Emilius
- Sig. Camillo Rosset – nominato dal Comune di Nus.

 

ALTRI EVENTI

Il 6 maggio una troupe televisiva francese della Bo Travail è stata in visita all’Osservatorio astronomico e al Planetario per effettuare delle riprese che andranno in onda nell’ambito della trasmissione “Échappées Belles”, dedicata a viaggi e scoperte, sulla rete France 5.


Gli studenti dell’istituzione scolastica Saint-Roch, che hanno partecipato al progetto “Saint-Roch-Étoiles”, realizzato in collaborazione con l’OAVdA, sono stati presenti all’iniziativa Globe at Night 2013, la più vasta campagna di citizen science sull'inquinamento luminoso, con 190 dati osservativi utili (da #16558 a #16748) accettati nel database dell'iniziativa mondiale.


È stato pubblicato su "Il Bo", la rivista on line dell'Università degli Studi di Padova, un articolo sull'esplorazione dello spazio che contiene un'ampia intervista al ricercatore Albino Carbognani in quanto vincitore del grant della Planetary Society: "La minaccia degli asteroidi diventa anche un business. In America".



data pubblicazione newsletter 8/7/2013

italiano français english :: home :: mail . info@oavda.it