:: news letter .. maggio-giugno 2011

EVENTI COLLATERALI

30 maggio - 22 giugno 2011

Il 30 maggio 2011 è stata inaugurata la mostra fotografica dal titolo: “La Magia della Luce” di Maria Assunta Pioli, alla presenza di Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Vincenzo Pelvi, Arcivescovo Ordinario Militare per l'Italia, nella Cripta della Chiesa di Santa Caterina da Siena a Magnanapoli in Roma (Chiesa dell'Ordinariato Militare).

Alcune fotografie realizzate dal dott. Paolo Calcidese della Fondazione Fillietroz sono state esposte all’ingresso della mostra.
L'autrice, fotografa per passione, da vent'anni realizza mostre fotografiche in varie città italiane, con l'obiettivo di raccogliere offerte per opere caritatevoli.
La mostra ha esposto un centinaio di immagini, in pannelli avvolti in una lunga bandiera tricolore. In queste immagini l'artista ha cercato di catturare la luce come elemento che si riflette su tutta la creazione. La mostra era suddivisa in sette sezioni - dalla Patria, alla Fede, alla vita, all'infanzia, alla natura, all'arte ed alla solidarietà - ed era dedicata a tutti i giovani: luci e speranze del futuro.

Nell'articolo "Grande successo di pubblico per la mostra fotografica di Maria Assunta Pioli" apparso sulla rivista online TuttOrvieto si cita il contributo dell'Osservatorio con le seguenti parole:

"La mostra si apre con il Cantico delle Creature di San Francesco e con il Canto primo del Paradiso:

<< La gloria di Colui che tutto move per l'universo penetra, e risplende in una parte più e meno altrove... >>.
Fanno da cornice a questo pensiero del Sommo Poeta le splendide immagini astronomiche dell'Osservatorio Astronomico della Regione Valle d'Aosta realizzate dal ricercatore dott. Paolo Calcidese, Coordinatore della ricerca scientifica della Fondazione Clément Fillietroz - Onlus, l'ente che gestisce l'Osservatorio e l'annesso Planetario: foto di comete, di galassie, di nebulose, che hanno suscitato grande emozione ed apprezzamento da parte di tutti i visitatori. "

http://www.tuttorvieto.it/leggi_new.asp?idcont=5144
La mostra è stata aperta dal lunedì al giovedì dalle ore 09.00 alle ore 16.00. Ingresso gratuito.

 

 

EVENTI DIVULGATIVI

13 giugno 2011, ore 21,00 conferenza di primavera c/o Salone delle manifestazioni del Palazzo regionale Piazza Deffeyes 1, Aosta.

Lunedì 13 giugno si è tenuta la consueta conferenza di stagione organizzata dalla Fondazione Clément Fillietroz.
La conferenza, avente per titolo

"LA SCOPERTA DELLA PRIMA PULSAR DOPPIA

Come un'astrofisica valdostana ha messo alla prova Einstein", è stata tenuta dalla dott.ssa Marta Burgay, ricercatrice all'INAF-Osservatorio Astronomico di Cagliari, membro del gruppo internazionale PulSE (Pulsar Science in Europe). Marta è una giovane astronoma valdostana che, per il valore delle sue ricerche e per l'impegno nella diffusione della cultura scientifica, ha ricevuto importanti riconoscimenti internazionali, tra cui il prestigioso Premio Cartesio dell'Unione Europea.
Dopo i saluti della Presidente della Fondazione, dott.ssa Maria Paola Battistini Varda, la conferenza è stata introdotta dall'Assessore all'Istruzione e Cultura, dott. Laurent Viérin, che ha omaggiato la relatrice con il prestigioso volume Encyclopédie des Alpes e con una pergamena, in riconoscimento del valore delle ricerca scientifiche da lei condotte, che la rendono ambasciatrice della Valle d'Aosta nella rete mondiale della moderna società della conoscenza. Moderatore della conferenza è stato il prof. Enzo Bertolini, Direttore della Fondazione Fillietroz.

La conferenza ha visto la partecipazione di un pubblico molto numeroso, che ha occupato quasi tutti i 180 posti a sedere del Salone delle Manifestazioni.

Clicca qui per scaricare il comunicato stampa (PDF 57 KB)

Clicca qui per scaricare il poster (PDF 6969 KB)

 

1° luglio 2011, Stelle sul Bianco - Notte di osservazione astronomica sulla Terrazza di Punta Helbronner (3462 m.s.l.m)

L'evento, organizzato in collaborazione con le Funivie del Monte Bianco e l'azienda Ferrino, ha previsto l'osservazione guidata del cielo con un divulgatore dell'OAVdA, in condizioni di buio totale, per l'assenza di luce lunare.

Grazie alle ottime condizioni del tempo, all'entusiasmo dei numerosi partecipanti, che si sono fatti coinvolgere dalle spiegazioni del dott. Paolo Pellissier, divulgatore e responsabile del Planetario di Lignan, alla qualità del materiale (tende speciali) messo a disposizione dalla Ferrino per il pernottamento, la serata è stata un successo, tanto che con ogni probabilità verrà ripetuta prossimamente.

 

 

ALTRI EVENTI

26 maggio 2011, intervento del dott. Carbognani nell'ambito della Riunione del Comitato di Sorveglianza FESR/FSE

Giovedì 26 maggio il dott. Abino Carbognani, ricercatore della Fondazione Clément Fillietroz, già beneficiatrio di una borsa di ricerca FSE, è stato invitato a presentare la propria esperienza di ricercatore e borsista, in occasione della Riunione del Comitato di Sorveglianza FESR/FSE alla presenza di rappresentanti della Commissione Europea, del Ministero del lavoro, del Ministero dello Sviluppo economico e del Ministero delle Finanze, intervenuti ai lavori.

 

EVENTI SCIENTIFICI

Il 4-6 maggio 2011, a Pisa si è tenuto il workshop scientifico internazionale: “Solar System science before and after Gaia”, ideato per focalizzare l'attenzione dei planetologi di tutto il mondo sui risultati scientifici che potranno arrivare nell'ambito del Sistema Solare dalla missione spaziale Gaia, che sarà lanciata dall'ESA nella primavera del 2013.

Per l'OAVdA e in collaborazione con l'Osservatorio Astronomico della Costa Azzurra (OCA), il Dott. Albino Carbognani ha presentato una relazione orale in inglese dal titolo: "The representation of asteroid shapes: a test for the inversion of Gaia photometry". Nel talk sì è fatto vedere come le osservazioni fotometriche sparse che Gaia farà sugli asteroidi siano sufficienti per ricavare periodo, spin e una buona rappresentazione ellissoidale dell'asteroide. Il testo della conferenza è consultabile all'indirizzo Web:

http://www.oca.eu/workshop/Pise/slide

Fra il 24 e il 30 giugno, i Dott. Mario Damasso e Albino Carbognani, hanno iniziato una serie di osservazioni fotometriche multibanda di stelle variabili pulsanti del tipo Delta Scuti con il Telescopio Principale dell'OAVdA, il riflettore da 81 cm di diametro. Le stelle si trovano nel campo inquadrato dal satellite Kepler della NASA, il cui scopo principale è la ricerca fotometrica di pianeti extrasolari ma che ha ricadute in diversi campi dell'astrofisica. L'osservazione delle Delta Scuti, per studi di "sismologia stellare", avviene all'interno di una collaborazione internazionale che vede coinvolti osservatori posti in Sud Africa (che funge da centro di coordinazione), Bulgaria, Ukraina, Giappone, Turchia, Messico e USA.

 

data pubblicazione newsletter 8/07/2011

italiano français english :: home :: mail . info@oavda.it