:: news letter .. settembre - ottobre 2006

@ ETOILES ET MUSIQUE (12 agosto)

Si è celebrato per la terza volta il compleanno dell'Osservatorio con la serata speciale denominata ETOILES ET MUSIQUE, che ha visto l'adesione di circa 300 le persone. Suddivisi in piccoli gruppi e seguendo un itinerario prestabilito, per evitare ingorghi, i visitatori sono stati accolti dallo staff dell'Osservatorio, in una simpatica atmosfera, allietata da un sottofondo musicale. Dopo una degustazione di vino valdostano, i visitatori sono stati guidati in un percorso di osservazione a occhio nudo e con i telescopi. La serata si è svolta in maniera ordinata nonostante l'elevato numero di presenze.

 

@ Star Party(22-24 settembre 2006)

Tre giorni di osservazioni, incontri e conferenze

Nei giorni 22-23-24 settembre prossimi si terrà la XVa edizione dello Star Party più antico d'Italia, nato per far incontrare gli astrofili e per far avvicinare il grande pubblico all'osservazione del cielo.

L'edizione 2006 è dedicata al Sole, scelta dettata dal fatto che dall'inizio di quest'anno l'Osservatorio è coinvolto in due progetti di ricerca sullo studio della corona solare in collaborazione con la facoltà di Fisica di Torino e con l'Osservatorio Astronomico di Torino.

Il cuore della manifestazione sarà la piazzetta di Lignan (Saint-Barthélemy), dove gli astrofili potranno montare liberamente i loro telescopi, dove si faranno osservazioni del cielo in condizioni di buio totale e dove, di giorno, si svolgeranno numerose attività collegate all'evento  (presentazione delle novità del settore, scambio di apparecchiature astronomiche, esposizione e vendita al pubblico di prodotti gastronomici locali, ecc).

Nel corso della giornata di sabato si terranno conferenze a tema tenute da esperti in campo scientifico e da personalità del mondo accademico: il dott. Luca Zangrilli dell'Osservatorio Astronomico di Torino, il prof. Pierluigi Carofano, dell'Università di Siena, il dott. Albino Carbognani, dell'Università di Parma - OATo.

Ospite d'onore della manifestazione sarà la prof.ssa Ester Antonucci , Direttore dell'Osservatorio Astronomico di Torino, membro dell'Accademia Internazionale di Astronautica e dell'Accademia Europea delle Scienze, nonché componente del  Comitato di Consulenza Scientifica dell'Agenzia Spaziale Europea.

La prof.ssa Antonucci terrà una conferenza sabato 23 alle ore 21.30 presso l'Auditorium di Nus (ingresso gratuito), dal titolo Vivere vicino ad una stella. La Terra e il Sole , durante la quale parlerà dell'attività del Sole e dei suoi effetti sul nostro pianeta.

Fra le molteplici attività dello Star Party segnaliamo le osservazioni guidate presso l'Osservatorio Astronomico e le visite al planetario itinerante Star Lab (uniche attività che prevedono il pagamento di un biglietto di ingresso).

Altro momento importante della manifestazione sarà l'inaugurazione dell'orologio solare, installato presso l'Osservatorio,  opera  dell'artista valdostano Dorino Ouvrier. La meridiana monumentale di Ouvrier, assieme al "Future Astrolabe" dell'artista Rodomonti arricchisce il compendio architettonico dell'Osservatorio fornendo altresì uno strumento utile per la determinazione dell'ora nel corso dell'intero anno.

Segnaliamo infine, a chiusura della manifestazione, l'estrazione a premi per gli iscritti allo Star Party e l'aperitivo in musica, con la banda La Lyretta di Nus, per salutare i partecipanti.

La manifestazione ha il patrocinio del Consiglio Regionale della Valle d'Aosta ed è stata organizzata con la collaborazione dell'U.A.I (Unione Astrofili Italiani), del Casinò de la Vallée, dell'Alcotra (Alpes Latines Coopération Trasfrontalière), della Comunità Montana Mont Emilius, del Comune di Nus, della S.I.T. (Società di Incremento Turistico di Saint-Barthélemy) e della Pro Loco di Nus.

 
 

@ Attività di ricerca

·      PROGETTO DI RICERCA SULLA CORONA SOLARE - FASE 1: prosegue l'analisi dei dati raccolti durante l'eclisse di Sole del 29 marzo in Libia. I risultati di questo studio verranno pubblicati in autunno su alcune delle più prestigiose riviste scientifiche internazionali nel campo dell'astronomia e dell'astrofisica. A breve si terranno incontri con l'Osservatorio Astronomico di Torino per discutere di prossimi progetti di ricerca sulla corona solare.

·      CORONA SOLARE - FASE 2: In occasione di questi incontri si riprenderà ad analizzare la seconda fase del progetto precedente, ancora allo studio, che prevede di fare misure analoghe da un satellite che verrà lanciato in collaborazione tra le istituzioni scientifiche italiane e la NASA, utilizzando un particolare telescopio spaziale, un coronografo.

·      PROGETTO DI RICERCA SUGLI ASTEROIDI: Dalla seconda metà di giugno fino a metà settembre l'Oavda ha ospitato un progetto di ricerca, nato dalla collaborazione con l'OATo e con l'Università di Parma, per lo studio e il monitoraggio degli asteroidi che gravitano attorno al Sole. 

Durante le osservazioni sono state ottenute le tre prime curve di luce relative a 3 diversi asteroidi: due della Fascia Principale (1456 Saldanha e 2294 Andronikov) ed un Near-Earth Asteroid (NEO), 2006 NM.

Anche in questo caso i risultati ottenuti verranno pubblicati su alcune riviste del settore.

Sono state eseguite anche diverse osservazioni astrometriche di NEO, inviate al Minor Planet Center (MPC) e pubblicate sulle loro circolari. Grazie a questo lavoro l'Osservatorio di Saint-Barthélemy è entrato ufficialmente nel gruppo degli osservatori che monitorano i corpi minori e figura sul sito ufficiale del MPC alla pagina http://cfa-www.harvard.edu/iau/lists/ObsCodes.html

·      PROGETTO DI RICERCA SUI BLAZARS:E' ancora in fase di gestazione / valutazione un progetto di studio dei "Blazar" - utilizzando il nostro telescopio da 810 mm, in collaborazione con l'OATo. I Blazar fanno parte del gruppo AGN, cioe' oggetti catalogati come nuclei galatttici attivi. Questo studio si svolge in collaborazione tra vari Osservatori mondiali, tra cui quello di Torino, con il quale noi collaboriamo.

·      PROGETTO DI STUDIO DEL DECADIMENTO DEL NEUTRINO TAU: il progetto, proposto dal professor Fargion dell'Universita' di Roma e dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, e' sempre in agenda, nel senso che continuiamo a provvedere le informazioni che mano a mano ci vengono richieste. Va comunque precisato che questo studio non ha nulla a che vedere con le attività dell'Osservatorio, ma indica comunque un interesse più generale per le caratteristiche topografiche ed ambientali del sito di Saint Barthélemy.

·      PERSONALITA' DEL MONDO SCIENTIFICO IN OAVDA: Nel corso del mese di agosto hanno visitato l'Osservatorio scienziati ed accademici per valutare nuove possibili forme di collaborazione nel campo della ricerca scientifica, in particolare citiamo la visita del prof. Roberto Pallavicini Tesi, Direttore del dipartimento "Strutture di Ricerca" dell'INAF. Nuovi contatti con la SISSA e l'Università di Padova verranno ripresi a breve, per stabilire collaborazioni e scambi di esperienze nel campo della didattica e della divulgazione e anche per vedere se si possa fare di questo centro un Istituto dove le Università possono scegliere di mandare i propri studenti per svolgervi stages informativi e tesi di laurea o di dottorato.

 

@ Le visite didattiche e turistiche

Sta per iniziare il nuovo anno scolastico e l'OAVDA si prepara ad offrire alle scuole un ricco pacchetto di proposte per uscite didattiche all'Osservatorio. Queste proposte prevedono sia sessioni di osservazione (diurne) del Sole e notturne (della volta celeste), sia laboratori e/o lezioni / conferenze di argomento astronomico (vedasi la sezione del sito dedicata alla DIDATTICA).

Con la fine dell'estate sta per concludersi il periodo del turismo estivo, che ha visto quest'anno un grande afflusso di visitatori, specialmente nei mesi di luglio e agosto. Approfittiamo dell'occasione per ricordare che l'Osservatorio è aperto tutto l'anno e che si fanno visite tutti i giorni ad eccezione del lunedì e delle festività del Natale e della Pasqua.

 

@  I corsi

·      CORSO DI ASTRONOMIA GENERALE: Sta per iniziare il secondo corso, previsto per il 2006, di iniziazione all'astronomia, organizzato dall'Osservatorio. Come nell'edizione primaverile, il corso è articolato in 9 lezioni, con sessioni teoriche e pratiche, a cadenza settimanale. Il costo del corso è di 70 euro e comprende la fornitura del materiale didattico. Ulteriori informazioni cliccando sul seguente link: PROGRAMMA.

·      SCUOLA ESTIVA (24-28 luglio 2006): Si è conclusa la terza edizione della Summer School on Teaching of Astronomy organizzata in collaborazione con l'UAI e quest'anno dedicata al Sole, come lo Star Party.

Dopo la registrazione dei partecipanti e la presentazione, la mattina del primo giorno, il corso è proseguito con regolarità: le mattinate e i pomeriggi per le relazioni dei congressisti e le serate e nottate dedicate alla osservazione del cielo e all'uso della strumentazione.

I partecipanti hanno espresso commenti molto favorevoli sulle relazioni, giudicate tutte interessanti e, sebbene di alto livello, molto chiare ed accattivanti. E' stata inoltre molto apprezzata la possibilità offerta ai congressisti di osservare un cielo veramente splendido usando una strumentazione che di solito non è a portata di tutti.

Il tempo non è stato dei più favorevoli: nel pomeriggio sul tardi il cielo si annuvolava e veniva a piovere, come succede spesso in montagna, ma nella nottata inoltrata ritornava il sereno e nessuno ha avuto dubbi tra andare a dormire o guardare il cielo fino a tarda notte.

La scuola è espressamente pensata e dedicata agli insegnanti: purtroppo ce ne erano veramente pochi. Peccato! perché la scuola di Saint Barthelemy, con il suo osservatorio, le strutture, il posto e la bravura dei relatori è veramente una occasione rara da non perdere.

Pensateci per il prossimo anno: si parlerà della Luna.

 

@ Altre iniziative

·      CONVEGNO DI ECOPSICOLOGIA: La società internazionale di Ecopsicologia ha organizzato un convegno internazionale che si svolgerà a Saint-Barthélemy dal 29 settembre al 1° ottobre. L'Osservatorio ha assicurato la propria collaborazione logistica.

·      BARD E LE STELLE: Prosegue la collaborazione tra il Forte di Bard e l'Osservatorio per l'allestimento di una mostra presso il Forte, avente per oggetto l'astronomia.
Grazie ad un approccio divulgativo e interdisciplinare la mostra mira a coinvolgere il visitatore in un viaggio evocativo e coinvolgente che dovrebbe coniugare rigore scientifico e diletto, ma cercando anche di comunicare la consapevolezza dell'unità del sapere.

Si prevede l'apertura al pubblico della mostra nei primi mesi del 2007.

·      REVISIONE LEGGE: Proseguono i lavori sulla revisione della legge che ha istituito la Fondazione Clément Fillietroz, che gestisce l'Osservatorio.

·      PLANETARIO: Sono iniziati i lavori di scavo per la costruzione di un planetario a Saint-Barthélemy (in località Lignan accanto all'Ostello). Dopo la visita alla ditta Evans & Sutherland (USA), che realizza il proiettori digitali "full dome", proseguono gli studi per individuare il tipo di proiettori più efficaci per le dimensioni del nostro Planetario.

Prossimamente è prevista una trasferta a Saint-Etienne (FR) per un sopralluogo alla ditta RSA Cosmos.

@ Varie

·      STAGES ALL'OSSERVATORIO: Anche quest'anno, durante la stagione estiva, l'Osservatorio ha ospitato due studenti che hanno lavorato presso la struttura offrendo un apprezzato contributo allo svolgimento di molteplici attività. La Direzione dell'Osservatorio ringrazia quindi Fabio Gradi del Liceo Scientifico e Valentina Rosset del Liceo Classico e si augura che il tempo trascorso a Saint-Barthélemy sia stato piacevole ed utile ai fini dell'arricchimento delle loro conoscenze in campo astronomico e dal punto di vista dell'organizzazione di una piccola "azienda" come l'Osservatorio.

italiano français english :: home :: mail . info@oavda.it